Martedì, 09 Giugno 2015 11:13

L'ACCAN contesta al Comune di Nola lo Street Food Festival. Ristoratori in rivolta nella Città dei Gigli.

Vota questo articolo
(2 Voti)
L'ACCAN contesta al Comune di Nola lo Street Food Festival. Ristoratori in rivolta nella Città dei Gigli.

NOLA – l'ACCAN, Associazione Civica Commercianti dell'Area Nolana, interviene a fianco dei ristoratori nolani per la vicenda dello 'Street Food Festival' previsto dal 20 giugno al 03 luglio 2015 presso la Villa Comunale.

“L'ACCAN tramite il proprio presidente Antonio Piccolo, contesta all'Amministrazione Comunale di Nola la decisione di concedere 'a gratis' la Villa Comunale di Nola, tra l'altro chiusa da mesi e ancora sotto tutela dalla Soprintendenza per la questione degli alberi secolari e monumentali che il sindaco Biancardi vuole abbattere, a imprese private del settore ristorazione non operanti a Nola.

Una procedura, dichiara il presidente ACCAN, avvenuta senza alcuna forma di concertazione con le associazioni di categoria e senza una procedura pubblica per l'individuazione delle imprese partecipanti.

Una concessione di un'area pubblica importante quale la Villa Comunale di Nola senza il pagamento di alcun onere da parte degli operatori e con la sponsorizzazione economica della Fondazione Festa dei Gigli.

Una operazione che, da quanto risulta, non farebbe altro che consentire ingenti guadagni alle imprese private partecipanti allo Stret Food Festival senza alcun ritorno economico né al Comune di Nola né agli operatori del settore ristorazione della Città dei Gigli.

Per non parlare del ritorno promozionale di una iniziativa che, più che attrarre nuovi visitatori alla città, ha il solo scopo di consentire ad alcuni privati scelti in maniera arbitraria, di 'risucchiare' clienti (e incassi) che altrimenti si rivolgerebbero alle imprese locali. E questo a danno dei ristoratori nolani che per tutto l'anno forniscono un servizio di qualità e, soprattutto, PAGANO LE PROPRIE TASSE AL COMUNE DI NOLA.

Ciò che più rende tale vicenda particolarmente vergognosa, è il fatto che tutte le presunte irregolarità e le palesi incongruenze nell'organizzazione dello Street Food Festival sono state fermamente denunciate dall'ACCAN già alla riunione con il presidente della Fondazione Festa dei Gigli Raffaele Soprano e il consigliere Antonio Daniele lo scorso 04 giugno.

E ancora oggi né la Fondazione Festa dei Gigli né l'Ente Comune di Nola hanno emesso alcuna nota per chiarire una vicenda sicuramente poco chiara e non certo qualificante nel merito della correttezza istituzionale degli enti pubblici organizzatori.

Quello che l'ACCAN intende ribadire è che compirà ogni azione per impedire una operazione economica a spese dell'Ente Comune di Nola e della collettività che ha come principale scopo l'arricchimento di imprese private scelte in maniera discrezionale e non operanti nel comune di Nola.

Tutto a danno dei ristoratori nolani.

Si è ancora in attesa, entro il 15 giugno, della convocazione di un tavolo di concertazione tra l'Ente Comune di Nola e le associazioni di categoria per chiarire soprattutto gli aspetti erariali della vicenda.

Anche perché, e si intende chiarirlo,se anche l'organizzatore è l'Ente Festa dei Gigli, è il Comune che concede l'area della Villa Comunale e sempre il Comune a non esigere alcun onere di occupazione di suolo pubblico e altri contributi agli organizzatori dello Street Food Festival.

Si spera che l'Amministrazione Biancardi sappia tenere nel giusto conto gli interessi e le esigenze degli operatori commerciali cittadini.

L'ufficio legale dell'ACCAN sta intanto verificando la possibilità di presentare un esposto alla Corte dei Conti per contestare l'eventuale danno erariale a carico dell'Amministrazione Biancardi rispetto alla manifestazione nonché di organizzare uno 'sciopero delle imposte comunali' da parte dei ristoratori danneggiati.

Non si escludono anche manifestazioni di protesta nei prossimi giorni.”

 

Ufficio Stampa e Comunicazione ACCAN

Associazione Civica Commercianti Area Nolana

piazza G. Bruno, 12 – 80035 – Nola (NA)

+39 347 39 69 997 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Devi effettuare il login per inviare commenti
Joomla SEF URLs by Artio

Articoli Correlati

  • Giugno Nolano 2015. Il Consigliere MariaFranca Tripaldi chiede la verifica della regolarità degli atti della Fondazione Festa dei Gigli.

    NOLA - Si estende la polemica sui presunti danni erariali e sulle irregolarità amministrative nella organizzazione del programma per la Festa dei Gigli 2015. Il consigliere MariaFranca Tripaldi ha presentato una interrogazione al Presidente della Fondazione Festa dei Gigli Raffaele Soprano, al sindaco Biancardi e all'assessore ai beni culturali Cinzia Trinchese, nella quale chiede che siano resi pubblici i particolari dei procedimenti amministrativi che hanno portato alla organizzazione degli eventi del giugno nolano 2015, dalla individuazione dei soggetti partner ai permessi, autorizzazioni e oneri previsti da legge per lo svolgimento delle manifestazioni. Il caso, sollevato dall'ACCAN riguardo allo Street Food Festival in villa comunale, sull'assenza di permessi, autorizzazioni e soprattutto di oneri a carico dei ristoratori partecipanti - con un palese arricchimento di privati non operanti nel territorio comunale a scapito dell'ente comune e dei ristoratori local ...
  • Riparte l'attività dell'ACCAN Confesercenti. Nominato il nuovo direttivo con l'obiettivo di realizzare la proposta di Piano Commercio Comunale.

    NOLA – riparte l'attività associativa dell'ACCAN – Associazione Civica Commercianti dell'Area Nolana aderente Confesercenti.

    Nominato presidente uno dei fondatori dell'ACCAN:

    Antonio Piccolo, titolare della omonima impresa di distribuzione di bevande;

    vice presidente Michele Ciniglio, a.d. della Ciniglio Group.

    I nuovi referenti ACCAN affidano a un comunicato rivolto ai commercianti cittadini l'insieme di obiettivi che intendono perseguire nel prossimo anno sociale.

    Revisione del Piano Traffico, Piano Commercio e iniziative di promozione del territorio tra gli obiettivi del 2015. Un percorso da realizzare necessariamente insieme alle altre organizzazioni di rappresentanza e l'Amministrazione Comunale di Nola. 

  • A Nola il 2015 inizia all'insegna del degrado. I 'pacchi' dell'AICAST regalano alla città un Capodanno al 'polistirolo'.

    NOLA – Un 2015 cominciato all'insegna dell'inquinamento e del degrado urbano. Tutto è partito agli inizi di dicembre dall'associazione di commercianti AICAST, l'associazione di categoria del consigliere comunale candidato del centrosinistra alle scorse amministrative Mariafranca Tripaldi. Durante le scorse festività natalizie, l'AICAST ha appunto proposto al Comune di Nola l'apposizione, per le strade della città di addobbi in polistirolo decorati con vernici e glitter. Peccato però che gli addobbi dell'AICAST, al di là dei giudizi sull'estetica dell'intervento (sui quali ciascuno può avere la propria opinione), sono quasi tutti caduti dai fili su cui erano tesi rompendosi al suolo e seminando polistirolo e 'brillantini' nel centro storico della città. Concepiti con lo scopo di 'abbellire la città', i 'pacchi' dell'AICAST ci hanno 'regalato' il primo danno del 2015 al già degradato centro storico di Nola. Eppure chi scrive aveva avv ...
  • Comunicato ACCAN di decadenza dei dirigenti associativi candidati alle amministrative 2014

    COMUNICATO UFFICIALE SEGRETERIA ACCAN - CONFESERCENTI NOLA Alla fine delle consultazioni dello scorso 25 maggio, si rende doveroso chiarire che l'ACCAN è una associazione APOLITICA e APARTITICA per Statuto. Nonostante la scrivente segreteria abbia fin da dicembre invitato i rappresentanti dell'associazione a non utilizzare il nome e il simbolo della stessa per iniziative di carattere elettorale, l'invito non ha sortito effetti. Colpevolmente, la stessa segreteria non ha sollevato la questione fin'ora per evitare di condizionare in qualsiasi modo la campagna elettorale, pur così venendo meno ai principi fondanti dell'associazione stessa. SI INVITANO i gestori di tutti GLI ACCOUNT, PAGINE E GRUPPI FB a nome ACCAN a cancellare ogni riferimento propagandistico alla campagna elettorale appena terminata. in caso contrario per gli stessi account, pagine e gruppi verrà chiesta la chiusura agli amministratori di fb. SI COMUNICA altre ...
  • CAOS Cartelle TARES al Comune di Nola – Ennesima prova della incapacità dell'amministrazione comunale.

    CAOS Cartelle TARES al Comune di Nola – Ennesima prova della incapacità dell'amministrazione comunale.

    Mariafranca TRIPALDI, candidata alle Primarie del prossimo 9 marzo, interviene sulla questione 'cartelle pazze' del Comune.

    “Continua l'approssimazione della gestione macchina comunale a Nola.

    L'amministrazione deve scusarsi con i cittadini per i disagi a cui li sta sottoponendo per gli errori contenuti nelle cartelle esattoriali. Solo una ulteriore proroga al pagamento dell'imposta sarebbe funzionale a gestire correttamente le procedure di rettifica delle cartelle.

Sostieni AreaNolana.org

Accesso Utenti