Per Salvare gli alberi dall'Abbattimento, commissionata una perizia dai cittadini.

Vota questo articolo
(0 Voti)

Video

La villa comunale di Nola è chiusa da mesi. Secondo il comune gli alberi sono malati e li vogliono abbattere.

Il Montezuma, un monumento vivente, sta per fare la stessa fine. Secondo il perito del Comune di Nola gli alberi non possono essere salvati.

Noi non ci crediamo. Abbiamo più volte spiegato su AreaNolana.org il perché la perizia del Comune di Nola non è affidabile.

Ma il Comune di Nola non ha voluto chiamare un altro perito e condanna gli alberi alla distruzione.

A oggi la villa è sottoposta a vincolo della Soprintendenza competente.

Basterebbe una perizia tecnica per fermare il tentativo del comune di abbattere i nostri Gigli Viventi.

Noi cittadini di Nola abbiamo il dovere di difendere il nostro patrimonio ambientale.

Noi cittadini di Nola dobbiamo cercare di salvare la nostra memoria storica e i nostri beni comuni.

Abbiamo incaricato il dottor Andrea Maroè di Udine, esperto di alberi secolari, ad verificare lo stato di salute del Montezuma.

Questo per cercare di trovare soluzioni alternative all'abbattimento. La perizia del dottor Maroè costa circa tremila euro di cui, purtroppo, più della metà solo per la trasferta da Udine.

Chiediamo a tutti i cittadini che hanno a cuore i nostri gigli viventi della Villa Comunale di contribuire a questo intervento per tentare di salvarli e restituire la villa alla città.

Devi effettuare il login per inviare commenti
Joomla SEF URLs by Artio

Donazione via PayPal

Accesso Utenti