Sabato, 12 Ottobre 2013 14:27

Degrado Urbano - Nola: una Città a Misura di...

Vota questo articolo
(0 Voti)
Degrado Urbano - Nola: una Città a Misura di...

Dopo aver pubblicato 'Una Storia di Ordinario Degrado a Nola' moltissime sono state le segnalazioni sul vero e proprio rischio sanitario del centro storico.

Tra le tante segnalazioni negative, però, vogliamo qui pubblicare la testimonianza di un 'abitante di Nola' che apprezza notevolmente lo stato della Città dei Gigli. 

Un cittadino, pur se non votante, che apprezza l'impegno dell'Amministrazione Biancardi.

 Nola: Una Città a Misura di...

Io abito in una delle più antiche città della Campania.

Sono molto fiera di questo posto,perchè è uno dei migliori per qualità della vita.

Gli esseri umani che vi abitano sono così progrediti e sensibili alle necessità della nostra specie che si sforzano ogni giorno di rendere questa cittadina un luogo a noi gradito...

Non è sempre stato così, però; il nonno di mio nonno raccontava che una volta gli umani ci rendevano la vita impossibile e non avevano in alcun conto il nostro benessere.

Non so, non riesco a immaginarmelo. Da che sono nata per me Nola è un posto meraviglioso,e tutte le persone ci trattano con grande rispetto. Hanno devoluto metà della città alla nostra specie, e si premurano di rendere accogliente per noi anche quella parte dove vivono, lasciando in ogni angolo cose che ci potrebbero servire: divani, mobiletti, e ovviamente, cibo.

I miei genitori mi raccomandavano sempre di usare i sottopassaggi per attraversare la strada, ma son cose da matusa, queste, retaggi di un passato meno felice e sereno.

Oggi non c'è nessun problema per me e i miei coetanei a camminare per strada, anche perchè sono stati creati moltissimi corridoi tra palazzi e strade che camminare per Nola è un piacere.

I corridoi li creano mettendo dei recinti tutto intorno ad alcuni (parecchi) palazzi, dove non possono camminare persone nè parcheggiare macchine, e tutti sanno che sono piste percorribili per noi, e regolarmente ci gettano dentro qualche pensierino: un pò del loro gelato, una carta 'profumata', una lattina con un pò di bibita... sono veramente molto devoti alla nostra specie!

Ovviamente poi ci sono gli stabili interamente dedicati a noi, un pò dappertutto.

Ci hanno riservato quelli più belli, antichi e imponenti, e li circondano di avvisi di divieto per le persone, perchè sono a nostro esclusivo uso! Io abito appunto in un enorme e antico palazzo del centro storico, che ha già ospitato decine e decine di nostre generazioni, e qui vicino c'è anche un edificio che usiamo come scuola, anche se gli umani lo chiamano 'le carceri'.

Oggi vado appunto lì perchè la maestra di mio figlio vuole parlarmi. L'ho scelta come scuola perchè qui hanno un'area giochi immensa, che un tempo gli umani usavano per metterci le loro auto, ma poi gli amministratori le hanno cacciate e hanno decretato che quell'area appartiene a noi, così da diversi anni l'hanno recintata e ci hanno messo delle grandi macchine per far paura agli automobilisti,poi hanno creato fossi e buche dove i nostri figli possono fare tantissima ginnastica in tutta sicurezza.

Poi tornando da scuola faccio la spesa: oggi è uno dei tre giorni a settimana in cui ogni umano deve depositare del cibo per noi fuori alla porta.

In altre città li depositano in cassonetti appositi, ma io sono contenta che nella mia città non ci siano, sono un pò scomodi da raggiungere e credo che infatti sia proprio per questo il motivo per cui non li usano.

Quello che non vogliamo, poi, il più delle volte, passano a prenderlo con una camionetta. Quasi sempre, però, le persone ci danno da mangiare anche in giorni non prestabiliti, perchè ci vogliono bene...

Al centro della città c'è un'area praticamente sconfinata, da cui proviene la mia famiglia d'origine. La chiamano Piazza D'Armi. Una volta a settimana gli umani la usano per il loro mercato, e per scusarsi del disturbo ci lasciano tutto quello che possono in omaggio. Mia madre vorrebbe che tornassi a vivere lì, ma io qui nel centro storico mi trovo benissimo; é vero, anche quell'area è dotata di ogni comfort, stabili, parchi tutti per noi, un'altra enorme e frequentatissima scuola, cibo a non finire (forse le camionette che raccolgono il cibo nel centro storico lo portano in quei parchi per non sprecarlo).

Alcuni umani che si sono convertiti al nostro stile di vita poi vivono in quel posto in perfetta sintonia con la mia specie, condividendo cibo e appartamenti.

Si sono accorti che noi conduciamo uno stile di vita molto più soddisfacente!

Comunque nonostante questo a me piace il contatto quotidiano con i nolani e l'aria di famiglia che ormai respiro qui.

Abbiamo anche una chiesetta tutta per noi, con tanto di recinzione e il tributo quotidiano del fruttivendolo che lavora di fronte.

No, no, sto bene in questo quartiere.

Pensate che ieri un ragazzo mi ha incrociata per strada e mi ha detto: “ma che grandissima zoccola!”.

Eh, sì, lo so, sono veramente un esemplare notevole!

Devi effettuare il login per inviare commenti
Joomla SEF URLs by Artio

Articoli Correlati

Sostieni AreaNolana.org

Accesso Utenti